Aggiornamenti sul rapporto biennale pari opportunità uomo-donna

Notizia Flash n.23/2022


Il Decreto Interministeriale del 29 marzo 2022, reso pubblico il 17 maggio 2022, definisce le modalità e i termini per la redazione e l’invio del rapporto biennale sulle pari opportunità uomo-donna.


Le aziende pubbliche e private che occupano più di 50 dipendenti sono tenute a redigere il rapporto sulla situazione del personale dipendente maschile e femminile, prendendo a riferimento la situazione occupazionale al 31 dicembre 2021. Il biennio di riferimento sarà pertanto, per tutti, il 2020-2021.


Il rapporto va redatto sia in riferimento al complesso delle unità produttive e delle dipendenze, sia in riferimento a ciascuna unità produttiva con più di 50 dipendenti.


Le aziende con meno di 50 dipendenti potranno redigere il documento su base volontaria, e lo stesso potrà essere utile per ottenere la certificazione sulla parità di genere, oppure per partecipare a gare di appalto, potendo così contare su un requisito ulteriore a proprio favore.


L’inoltro del rapporto avverrà telematicamente, collegandosi al sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, utilizzando il sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o la carta di identità elettronica (CIE) del legale rappresentante o di un altro soggetto abilitato.


Il termine per l’invio, in via eccezionale solo per il 2022, è fissato al 30 settembre 2022.

A regime, il rapporto biennale dovrà essere inoltrato entro il termine del 30 aprile dell’anno successivo alla scadenza di ciascun biennio.


Vuoi saperne di più?

Iscriviti a www.studiopiceci.it per continuare a leggere questi post esclusivo.

Iscriviti ora

Post recenti

Mostra tutti

Circolare n.15/2022 Oggetto: Obbligo invio prospetto pari opportunità uomo-donna esteso ad aziende con più di 50 dipendenti – adempimento solo on line La legge n. 162/2021 ha apportato modifiche al